Lavazza

Il caffè più buono: Lavazza

LavazzaGli italiani più tradizionalisti non possono neppure pensare di iniziare una giornata senza caffè, l’hanno cantato persino i grandi cantanti come De Andrè: il caffè è una passione indiscussa. Molti preferiscono sfruttare la scusa del caffè per prendersi mezz’ora di pausa, altri non possono farne a meno per la giusta carica quotidiana. In tutti i casi, il caffè va sempre fatto bene: chi va a vivere da solo sa benissimo che è la prima cosa che deve imparare a fare. Eppure, con le nuove macchine da caffè farlo è davvero diventato un gesto naturalissimo e semplice; le innovazioni delle aziende di caffè vanno incontro alle esigenze del consumatore che punta sempre alla praticità e alla qualità del prodotto. Negli ultimi anni sono nate moltissime aziende nuove, eppure quelle più storiche restano in cima alla lista dei clienti quando c’è da comprare caffè o macchine.

Lavazza: la tradizione del caffè

Tanti consumatori sono ormai fidelizzati a Lavazza, l’azienda italiana produttrice di caffè tostato fondata nel lontano 1895 a Torino da Luigi Lavazza.  All’inizio, il brand si era basato su una drogheria nel cuore della città, per poi svilupparsi come uno dei più affermati marchi di caffè del nostro paese. Nel 2016 acquisisce dal gruppo Jacobs Douwe Egberts la francese Carte, mentre nel 2017, proseguendo nella strategia di rafforzarsi in tutti i segmenti del caffè nel mercato di riferimento, rileva Kicking Horse Coffee in Canada, ESP (Espresso Service Proximité) in Francia e l’italiana Nims; nel luglio 2018 acquisisce Blue Pod Coffee in Australia e in ottobre l’americana Mars Drinks.

I suoi prodotti sono tra i più scelti, perché riesce a rendersi unica mantenendo sempre fedele la qualità del prodotto e riuscendo a introdurre sempre novità.

Le macchinette Lavazza, scopriamole insieme

Tra il suo catalogo di macchine da caffè, è molto ambito il modello Lavazza A modo mio Tiny: una macchina da caffè che garantisce il risparmio energetico ed è comoda e pratica per ogni tipo di caffè. Con la presenza del tasto stop&go siete libere di scegliere la lunghezza del caffè che preferite coro o lungo:

La comodità di questo modello lo si deve anche all’adattabilità della grandezza del bicchiere e da un serbatoio di acqua translucido per un rapido controllo del livello dell’acqua.

Nella lista dei desideri non può mancare anche Lavazza A Modo Mio Jolie: una macchina che va incontro anche a chi pretende che il momento del caffè sia una pausa di pace totale. Con 44 db in infusione, la macchina garantisce infatti il massimo silenzio, ed essendo molto piccola è anche adatta a tutte le cucine. La praticità la ritroviamo nel pulsante Stop & Go, per scegliere ogni volta quanto espresso mettere in tazzina, in base alle nostre esigenze. Inoltre, la Griglia Small/Large removibile ci permette di fare, volendo, un espresso classico o un caffè lungo.

Un’altro modello presente nel catalogo lavazza, sempre ricco di sorprese, è Lavazza EP Mini, la quale tra le caratteristiche principali ha quella di essere compatta e minimal con uno stile moderno e sofisticato. Una delle pecche di questa macchina sono le capsule, le uniche che possono essere utilizzate sono Lavazza Espresso Point. La EP Mini è complessivamente una buona macchinetta che può essere utilizzata in qualunque stana di casa o in uffici, dato le sue ridotte dimensioni.

Torna in alto