Decalcificazione Nespresso: prenditi cura della tua macchina del caffè

2 71+te7CmnoL._AC_SL1500_Comprare una macchina del caffè è una comodità senza paragoni, ma non è sufficiente per ottenere sempre un buon caffè. Una buona manutenzione della macchinetta garantisce un caffè sempre ottimo, e in questo c’è una regola fondamentale da seguire: la decalcificazione Nespresso.

Molto spesso si nota un rallentamento nella funzionalità della macchina da caffè, insieme a un fastidioso rumore. La prima cosa a cui si pensa è quella di cambiarla, mai di pulirla. Tuttavia, non è detto che questi segnali indichino il punto di arriva dell’elettrodomestico, in alcuni casi la macchina è solamente incrostata di calcare.

Ecco perché decalcificare la Nespresso è un passaggio necessario per mantenere la macchina del caffè sempre in buono stato.

Decalcificare: perché?

Una domanda che si pongono tutti: perché si forma il calcare nella macchina del caffè? Tutto avviene per mezzo dell’acqua. L’acqua contiene sali di calcio e di magnesio, questi formano il calcare nel momento in cui vengono riscaldati. Ecco perché nella preparazione del caffè, l’elettrodomestico è soggetto a questo rischio.

La seconda domanda, una volta chiarita la causa, è: come si elimina il calcare?

Oggi i rimedi sono molti, e di ogni natura. A partire da sistemi casalinghi, come quello dell’aceto e del bicarbonato, decalcificare è un’azione che va compiuta con massima cura. Per mantenere la funzionalità della macchina del caffè è necessario decalcificare una macchina Nespresso almeno due volte l’anno. Tutto questo è variabile però, sulla base della qualità dell’acqua che viene utilizzata nella preparazione del caffè. Si può arrivare a decalcificare la Nespresso fino a una volta al mese.

La decalcificazione Nespresso è una pratica semplicissima e rapida, ma indispensabile per mantenere una giusta funzionalità della macchina da caffè.

Quali sono i metodi e le istruzioni per eseguire al meglio la manutenzione?

Scopriamoli insieme.

La guida per una corretta decalcificazione

Decalcificare è un’operazione molto veloce, che si conclude in massimo 30 minuti.

Per prima cosa bisogna preparare la macchina Nespresso, assicurandosi che siano state rimosse le capsule. Per esserne certi, è consigliato svuotare sia il contenitore delle capsule che la vaschetta di scolo.

Per una corretta manutenzione va scelto un buon prodotto decalcificante, che agisca in maniera completa e garantita. Sono spesso utilizzati anche decalcificanti naturali, tra cui l’acido citrici e il bicarbonato.

Ma come va utilizzato il decalcificante?

Una volta posizionato il contenitore con un litro di capacità sotto il beccuccio di uscita del caffè, va riempito il serbatoio con acqua e prodotto decalcificante.

Alcune tipologie di Nespresso hanno già una “modalità di decalcificazione” da attivare per una pulizia automatica

In seguito, va attivato la modalità “caffè lungo” per lasciare uscire tutta la soluzione decalcificante e ripulire al meglio la macchinetta. È utile ripetere questa operazione un paio di volte. Soltanto dopo una pulizia profonda, si conclude l’operazione con un “caffè lungo” a sola base d’acqua, per essere certi che qualsiasi sostanza chimica venga eliminata. Pulire a fondo e bene la macchinetta dopo la decalcificazione e… eccola vostra come nuova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto